NO.W! No Waste è una piattaforma eCommerce, il primo progetto di ThinkAbout, che unisce azioni di Corporate Social Responsibility al tema del Welfare, dando alle aziende l’opportunità di contribuire alla lotta allo spreco alimentare coinvolgendo i propri collaboratori. NO.W! propone alimenti di qualità che altrimenti sarebbero destinati allo smaltimento perché frutto di eccedenze, con ravvicinato termine minimo di conservazione o packaging danneggiato, proponendoli in vendita a prezzi scontati sulla piattaforma NO.W!

Candidato nelle categorie:

PROGETTO IN GARA: No.W! No Waste

NO.W! propone alimenti di qualità che altrimenti sarebbero destinati allo smaltimento perché frutto di eccedenze, con ravvicinato termine minimo di conservazione o packaging danneggiato, proponendoli in vendita a prezzi scontati sulla piattaforma NO.W!. In questo modo si crea un circolo virtuoso tra produttori di alimenti, aziende attente alla sostenibilità e i propri dipendenti: i produttori recuperano valore da alimenti altrimenti destinati allo smaltimento; le aziende attraverso la CSR aumentano il proprio valore di brand motivando concretamente i propri dipendenti ad avere un impatto positivo sull’ambiente; i dipendenti acquistano alimenti di qualità a prezzi vantaggiosi e impattano positivamente sull’ambiente.

NO.W! ha l’obiettivo di contribuire alla lotta contro lo spreco alimentare, dando vita a un modello di business etico, nato per recuperare parte dello spreco di generi alimentari. I prodotti alimentari sono a disposizione, a un prezzo vantaggioso, di consumatori attenti e rispettosi dell’ambiente. In termini di vantaggi, NO.W! è in grado di apportare benefici ai quattro attori coinvolti: l’Azienda aderente – capitalizza valore con la CSR e che contribuisce in modo concreto alla tutela dell’ambiente sensibilizzando colleghi e fornitori; i suoi Dipendenti – a cui viene data la possibilità di risparmiare contribuendo ad azzerare gli impatti ambientali dello spreco alimentare; i Produttori – che trasformano i costi per lo smaltimento di eccessi di produzione in opportunità di vendita, raggiungendo nuovi clienti o l’Ambiente, per cui l’impatto della produzione viene ottimizzato, visto che CO2, il consumo di territorio e risorse necessarie alla produzione non vengono sprecate.